Putin vuole una risposta chiara

Bibles needed for persecuted Christians in isolation. Bibbie necessari per i cristiani perseguitati in isolamento.

    01-06-2016Egypt

    Egypt: Air crash, insurgency and declining popularity

    The recent events of the killing of policemen, the Egypt Air plane crash, and the passing down of ...
    18-05-2016Kazakhstan

    Kazakhstan: Christians face growing pressure and restrictions

    Christians in Kazakhstan are facing increasing restrictions, fines, and prosecution as the result of ...
    11-05-2016Syria

    Syria: "The carnage of Aleppo"

    Dozens of people were killed in a surge of violent exchanges between government forces and rebels in ...
    04-05-2016Central African Republic

    Central African Republic: New government in place

    According to Reuters, the recently elected president of the Central African Republic, ...
    20-04-2016Cuba

    The Pope, President Obama, the Rolling Stones, and a Baptist pastor

    While the news headlines focus on high profile visits to Cuba by the Pope, President Obama, and the ...
    13-04-2016Nigeria

    730 days and counting: Chibok-parents still in the dark about daughters' whereabouts

    April 14, 2016, marks two years since Boko Haram abducted more than 200 girls from the Chibok ...
    06-04-2016Libya

    UN report indicates that the Islamic State is greatly expanding its control in Libya

    Reuters reports that according to a report by the United Nations, the Islamic State (IS) is greatly ...

https://www.opendoors.org.za/eng/persecuted_christians/news_persecuted_church/


    30-03-2016Pakistan

    Easter bombing kills more than 65 people in Lahore, Pakistan

    More than 65 people have reportedly been killed on Sunday, March 27, when suicide bombers rigged the ...
    23-03-2016Central African Republic

    Election of new president brings hope for brighter future to crisis-stricken CAR

    Mr. Faustin Archange Touadéra secured about 63% of the votes, during the recent run-off elections, ...
    09-03-2016Sudan

    Increased pressure on Sudanese Christians as meeting places are closed

    Sudanese authorities have closed the meeting places of Christian congregations serving refugee ...
    02-03-2016Pakistan

    Pakistan hangs killer of Governor who challenged blasphemy law

    Pakistan executed the murderer of Punjab Governor Salman Taseer, who had justified the 2011 ...
    24-02-2016Syria

    More abducted Assyrian Christians released by Islamic State (IS)

    The remaining 43 Christians, who were taken hostage in Syria by Islamic State (IS) a year ago, have ...
    17-02-2016Nigeria

    Freedom of religion in Nigeria under threat as Boko Haram remains as brutal as ever

    Boko Haram’s increased use of suicide bombers during recent attacks in Nigeria and the Nigerian ...
    10-02-2016

    Two suicide bombers carry out attacks in Cameroon

    Two suicide bombers carried out attacks in Cameroon – injuring at least three Christians.

    03-02-2016Syria

    Islamic State releases more Christian hostages

    Islamic State released 22 Assyrian hostages – mainly Christian women and children – in Syria over ...
    13-01-2016

    Persecution Rises Worldwide in a Lawless Year

    The most oppressive regime in contemporary times, North Korea, tops this year’s Open Doors World ...
    02-12-2015Bangladesh

    Bangladesh: Pastors Receive Death Threats

    Ten Christian pastors in northern Bangladesh received death threats on 25 November.
    26-11-2015Mali

    Mali: 20 Hostages Die in the Attack on the Radisson Blu Hotel

    At least 20 of 170 people taken hostage last week during an attack on the Radisson Blu Hotel in ...
    18-11-2015Central African Republic

    Central African Republic: Religious Conflict Claims 30 Lives

    According to Reuters armed men killed at least 22 people in a string of raids on villages in the ...
    11-11-2015Myanmar

    Myanmar: "Freest" Elections in 25 Years

    Myanmar’s “freest” elections in 25 years took place on Sunday, 8 November and while the world waits ...
    21-10-2015Indonesia

    Indonesia: Religious Violence Displaces Thousands of Christians

    One person was killed and eight injured when religious violence broke out between Muslims and ...
=======================

Sri Lanka: picchiata, ma resa forte nel servizio

Sintesi: Roshana (nome modificato per ragioni di sicurezza) è una cristiana singalese. Nel maggio del 2014, durante un incontro di preghiera, è stata aggredita da un gruppo di monaci buddisti. Nonostante sia rimasta scossa dall'esperienza, si rende conto che Dio ha utilizzato quell'evento per renderla più forte nella fede.

"E' avvenuto un giovedì pomeriggio. Stavamo facendo un incontro di preghiera in una casa. Verso le 14.00, proprio mentre stavo per andarmene, ho ricevuto una telefonata da una donna sconosciuta. Mi ha chiesto di aspettarla fino alle 15:00 perché desiderava che pregassi per lei.

La donna è arrivata insieme alle sue tre figlie. Ho presentato loro Gesù Cristo, ma proprio quando stavo pregando per loro, sono arrivati cinque monaci buddisti. Hanno circondato la casa insieme ad una folla di giovani. Ci hanno fotografato e filmato, sono entrati, mi hanno raggiunta e mi hanno schiaffeggiata. Poi mi hanno costretta ad andare con loro al tempio buddista, trascinandomi. Hanno preso la mia borsa, la mia Bibbia e tutto quello che avevo. Mi hanno versato una bottiglia d'acqua sulla testa e un uomo mi ha stretto la gola. Infine mi hanno detto che mi avrebbero uccisa!

Io ho detto loro che Gesù era lì con me: non avevo paura di morire!

Mi hanno derisa, mi hanno maledetta, e hanno suonato la campana del tempio. In Sri Lanka, quando si suona la campana in un momento inconsueto, si vuole indicare un pericolo e le persone si dirigono verso il tempio buddista. Così moltissime persone sono accorse. A quella folla i monaci hanno mostrato il video che avevano girato mentre pregavo per la donna e la sua famiglia.

Mentre mi stavano trascinando al tempio, ero riuscita a contattare i miei amici. Alcuni poliziotti sono arrivati subito al tempio, ma non erano in uniforme, così la folla ha pensato che fossero cristiani. I monaci hanno aggredito anche loro. Un nuovo gruppo di poliziotti, questa volta in divisa, è accorso, mi ha liberata e mi ha chiesto di rilasciare una deposizione. Mi hanno portata via, ma la folla ci ha seguito ed è rimasta a protestare fuori dalla stazione della polizia fino a notte inoltrata.

Ho fatto incontri di preghiera per quattro anni e non è mai accaduto nulla, nonostante qualcuno lo avesse previsto. E' strano che abbiano fatto questo ad una donna. Di solito non picchiano le donne. Se fossi stata un uomo, credo che mi avrebbero fatto di peggio.

Sto ancora smaltendo il trauma, ma so che Dio mi ama molto. Nulla può essere paragonato al Suo amore. Ha cambiato la mia vita e voglio vedere la vita di altre persone cambiata da Lui. Voglio vedere un numero maggiore di persone credere in Lui. Dopo questo incidente sono stata ancora più attratta da Gesù. Credo che questo mi abbia rafforzata in vista del mio futuro ministero. Dopo quello che è successo, la paura che avevo della gente è scomparsa. Ora, non ho più paura.”
    Vai al sito
   

    UN LUOGO SICURO PER UN CRISTIANO PERSEGUITATO

   

Ecco come aiutare questi fratelli a recuperare energie e fede

In alcuni contesti sociali, come in Corea del Nord o nel mondo musulmano, colui che si converte lo fa a suo rischio e pericolo: di fatto può andare incontro al rifiuto, all'opposizione fino alla violenza fisica continua (o alla morte) da parte della famiglia, della società o delle autorità a seconda del paese e della regione in cui vive. Porte Aperte si impegna a provvedere per un mese un luogo sicuro dove queste persone potranno recuperare fisicamente ed emotivamente. In queste case sicure, diamo loro accesso all'amore di Cristo. Molti decidono di tornare da dove vengono a far conoscere ai loro cari il messaggio di Gesù. Col tuo aiuto potranno rafforzarsi e crescere anche nella loro libertà di esprimere la propria fede.
==========================

https://www.porteaperteitalia.org/persecuzione/notizie/

7-06-2016

Sri Lanka: picchiata, ma resa forte nel servizio

Roshana (nome modificato per ragioni di sicurezza) è una cristiana singalese. Nel maggio del 2014, durante un incontro di preghiera, è stata aggredita da un gruppo di monaci buddisti. Nonostante sia ...
31-05-2016

Asia Centrale: campi estivi che cambiano la vita

"Ho capito che devo perdonare mio padre come il mio Padre celeste ha perdonato me", afferma la 15enne Madina, figlia di un uomo alcolizzato e crudele. Madina era priva di gioia e speranza, ma qualcosa ...
24-05-2016Corea del Nord

Corea del Nord: pastore ucciso da spie nordcoreane

Un omicidio brutale, il pastore Han Choong Yeol è stato ucciso a colpi di ascia, un monito per chi aiuta i cristiani nordcoreani in territorio cinese.
17-05-2016

Mondo musulmano: portare Bibbie in territori ostili

Porte Aperte porta Bibbie nei luoghi più ostili al Vangelo, affinché sempre più Tofik, ex imam musulmano convertito a Cristo, possano trovare ciò che stanno cercando.
17-05-2016

Cristiani aggrediti nei campi profughi tedeschi

Una ricerca di Porte Aperte/Open Doors Germania nei campi che accolgono profughi in territorio tedesco rivela che 3 su 4 dei rifugiati cristiani intervistati ha subito aggressioni all'interno del ...
10-05-2016Siria

Siria: pregare per Aleppo

Aleppo è sotto assedio da tempo. Ecco alcune brevi testimonianze di cristiani da là, mentre il mondo si mobilita per pregare per questo paese.
03-05-2016Iran

Iran: preparare i figli alla persecuzione

Una madre cristiana iraniana, coinvolta a tempo pieno nel ministero, ha preparato sua figlia al momento in cui sarebbe stata incarcerata per la fede. Ma come si fa a preparare un figlio per il giorno ...
26-04-2016Etiopia

Etiopia: uccisa una cristiana ex-musulmana

La comunità cristiana di un’area a maggioranza musulmana, a sud della capitale etiope Addis Abeba, è in lutto dopo l'uccisione, a fine marzo, di una cristiana ex-musulmana. La morte della donna però, ...
19-04-2016

Medio Oriente: ritornare a casa rinati

Nurah è una ex musulmana che ha guidato alla fede molte credenti provenienti da un contesto musulmano. Un semplice esempio di ciò che sta accadendo nel mondo di lingua persiana tra i credenti ...
12-04-2016India

India: oltre 130 attacchi negli ultimi 3 mesi

In India continua ad aumentare il numero di attacchi rivolti ai cristiani da parte dei gruppi indù radicali. Il netto peggioramento della situazione, negli ultimi mesi, è evidenziato da un numero di ...
05-04-2016Laos

Laos: cristiani privati dei loro documenti

In un Paese fra i più poveri al mondo, il "libretto di famiglia" è il documento essenziale per la vita delle persone. Spesso i cristiani ne vengono privati e vivono in gravi difficoltà o, per la paura ...
29-03-2016Pakistan

Pakistan: un paese “libero da infedeli”

Attentato al parco giochi, almeno 72 vittime, la maggior parte cristiani. Secondo una rivendicazione, un attacco deliberatamente contro la comunità cristiana in Pakistan. Altre manifestazioni di ..

    22-03-2016Maldive

    Maldive: un resort nell’oscurità

    Le Maldive rimangono uno dei paesi dove meno libertà religiosa esiste. Per i cristiani professare la propria fede è possibile solo in segreto. Dall'interno la società maldiviana appare piena di ...
    15-03-2016Libia

    Libia: molta pressione sui pochi cristiani

    In una situazione di pressione molto forte, i pochi cristiani libici non hanno la possibilità di frequentare altri cristiani. Desiderano però rimanere saldi nella fede e poterla condividere.
    08-03-2016Sudan

    Sudan: chiuse almeno 6 chiese per rifugiati

    Alcune chiese e luoghi di incontro cristiani per rifugiati sono state chiuse a seguito dell'entrata in vigore di  una legge che ne impone la registrazione. La Chiesa sudanese ha bisogno delle nostre ...
    01-03-2016Pakistan

    Pakistan: l’esecuzione di un estremista scatena le proteste

    L’esecuzione di un estremista islamico, il killer di Taseer, scatena proteste per le strade in Pakistan, che si teme possano sfociare anche in violenze anticristiane come è accaduto in passato.
    23-02-2016

    Rep. Democratica del Congo: schiava per 15 mesi

    In gran parte del continente africano, il fondamentalismo islamico sta aumentando. Tutta la fascia subsahariana, dal Mali ad Occidente, alla Somalia ad Oriente, vede il proliferare di gruppi musulmani ...
    16-02-2016India

    India: cristiani forzati a riconvertirsi all’induismo

    Le famigerate cerimonie "Ghar Wapsi" vengono realizzate per forzare i cristiani indiani a convertirsi all'induismo. L'obiettivo dei nazionalisti indù è giungere a un'India totalmente induista. A farne ...
    09-02-2016Siria

    Siria: il dramma di Aleppo

    Di fronte ai bombardamenti russi e siriani, sono in migliaia in fuga da Aleppo. Nuovi esodi verso la Turchia. Vi chiediamo preghiera per i cristiani che rimangono e per la vitale opera di ...
    02-02-2016Arabia Saudita

    Arabia Saudita: cristiani costretti a essere soli

    E' quasi impossibile essere cristiani in Arabia Saudita, la culla dell'islam. Mentre gli stranieri hanno una certa libertà di organizzare riunioni religiose private, per i sauditi la pressione da ...
    26-01-2016Nigeria (Nord)

    Nigeria: dall’odio alla libertà

    Agnes, una donna resa vedova dall'estremismo islamico nel nord della Nigeria, ha ricominciato a vivere quando ha capito di dover perdonare i suoi persecutori grazie ad un seminario di Porte Aperte.
    19-01-2016

    La pazzia di Dio: Convegno di Porte Aperte

    6-8 Maggio 2016 presso Hotel Punta Nord di Torre Pedrera (Rimini)
    13-01-2016

    Ecco la nuova World Watch List!

    Oggi Porte Aperte ha pubblicato la World Watch List 2016, la nuova lista dei primi 50 paesi dove più si perseguitano i cristiani al mondo. Primo dato degno di nota: cresce in media di 2,6 punti la ...
    05-01-2016Iraq

    Iraq: come stanno i cristiani a Baghdad

    L'attenzione dei media è concentrata sulle zone di conflitto in Iraq, ma la guerra continua anche a Baghdad. L'estate scorsa, 76 persone sono state uccise in  un unico attentato. Diversi cristiani ...

29-12-2015

Cura reciproca

E’ stato un anno difficile per la Chiesa. Senza ombra di dubbio la persecuzione  contro i cristiani è mediamente aumentata nel mondo, così come vi preannunciamo che il numero di vittime e di chiese ...
22-12-2015Repubblica Centrafricana

CAR: incoraggiamo Jeovani, Steven e Dieu

La crisi iniziata a dicembre 2012 nella Repubblica Centrafricana ha lasciato segni indelebili nella vita di molti suoi cittadini, ma in particolare li ha lasciati nella vita di molti bambini come ...
15-12-2015Kenya

Kenya: non solo Garissa

Il Kenya sale nella nostra WWList a causa di una forte islamizzazione di certe aree del paese e di conseguenti tensioni derivanti da frange radicali. L'attentato di Garissa di aprile è solo il più ...
08-12-2015Siria

Siria: partire o rimanere

La scelta fra il partire o il rimane è una realtà quotidiana per i cristiani in Siria. Un combattimento interiore che coinvolge tutti coloro che hanno o intravedono qualche possibilità per fuggire da ...
01-12-2015Etiopia

Etiopia: "Dio ha cambiato la mia vita!"

La cristiana etiope Belen testimonia che Dio ha cambiato la sua vita attraverso un nostro progetto di microcredito che le ha permesso di aprire una caffetteria e sostenere così la sua famiglia.
24-11-2015Algeria

Algeria: una vita cambiata dalla TV satellitare

Le pressioni familiari su Rafi, un ex-musulmano che si è convertito al cristianesimo, lo hanno quasi portato a suicidarsi, ma il contatto telefonico con Labib, collaboratore di una televisione ...
17-11-2015Iran

Iran: esce di prigione un cristiano

Le autorità iraniane rilasciano il cristiano Suroush Saraie, arrestato in flagrante in un raid della polizia a ottobre 2012, colpevole di partecipare a una riunione di preghiera.
10-11-2015Siria

Siria: un bisogno crescente, un’opportunità imperdibile

Cresce il bisogno di beni di prima necessità in Siria. Aleppo è scenario di una estenuante battaglia. Le chiese sono un faro, ma il rischio cresce così come le necessità delle persone che bussano alle ...
03-11-2015Indonesia

Indonesia: chiese demolite

Numerose chiese demolite  e moltissimi cristiani intimoriti che sono fuggiti dalle loro case perché senza la presenza della polizia sanno di non essere al sicuro. Nella provincia di Aceh, in ...
27-10-2015Iraq

Iraq: comprarsi casa in Iraq

Zhila e la sua famiglia hanno dovuto fuggire dall'ISIS proprio il giorno in cui avevano ricevuto la chiave della loro prima casa. Oggi vivono da rifugiati grazie agli aiuti di missioni come Porte ...
20-10-2015Colombia

Colombia: una corona funebre come avvertimento

Nelle zone della Colombia controllate dalla guerriglia e dai narcotrafficanti la vita dei pastori, delle loro famiglie e della comunità di cui si prendono cura è spesso messa a repentaglio. In queste ...
13-10-2015Siria

Siria: ISIS e il video dell’esecuzione

Sequestrati, venduti, schiavizzati o giustiziati, queste sembrano essere le alternative per coloro che si definiscono cristiani nel territorio di influenza dell'IS. Un video mostra l'esecuzione di 3 ...

    06-10-2015Corea del Nord

    Corea del Nord: una nazione abbandonata da Dio?

    Un nostro collaboratore ha recentemente visitato una zona della Cina dove trovano rifugio molte persone che scappano dalla Corea del Nord. Proprio in questo posto ha capito che Dio non ha abbandonato ...
    29-09-2015

    Nepal: sradicare il cristianesimo

    Attacchi dinamitardi contro chiese evangeliche dopo l'approvazione della nuova costituzione nepalese. Gli estremisti indù emettono un comunicato in cui definiscono il cristianesimo "il principale ...
    22-09-2015Nigeria (Nord)

    Nigeria: una petizione in favore dei cristiani

    13.000 chiese hanno cessato di esistere nel nord-est della Nigeria a causa della persecuzione anticristiana. Parte la "Campagna Nigeria", una petizione basata sull’invio di lettere al Presidente ...
    15-09-2015India

    India: Dio non mi ha mai lasciata sola

    Sarita (nome cambiato per ragioni di sicurezza) è una donna cristiana che a causa della sua fede è stata abusata fisicamente e psicologicamente per 13 anni prima di essere abbandonata, insieme ai suoi ...
    08-09-2015Nigeria (Nord)

    Nigeria: aumentano gli attacchi

    Dall'elezione del presidente Buhari, cresce la violenza in Nigeria e nei paesi confinanti Camerun, Ciad e Niger. Dati allarmanti mostrano questa escalation. Preghiamo per la Nigeria!
    01-09-2015Libia

    Libia: più persecuzione, più luce!

    La fonte di persecuzione dei cristiani è cambiata, sono costretti alla segretezza dall'estremismo islamico. Tuttavia sembra che il numero dei credenti ex musulmani sia in crescita
    25-08-2015

    Sud-Est asiatico: formazione per i cristiani indigeni

    Nel sud est asiatico un gruppo di cristiani indigeni riceve da Porte Aperte una formazione specifica per resistere alla persecuzione e contemporaneamente per imparare ad evangelizzare i vicini.
    18-08-2015Birmania (Myanmar)

    Myanmar: Hannah ha resistito

    Hannah è una donna birmana che ha dovuto sopportare le percosse e la persecuzione da parte della sua famiglia a causa della scelta di seguire Gesù, ma è rimasta salda nella sua scelta di fede.
    11-08-2015Repubblica Centrafricana

    CAR: non dimenticare i cristiani nel nord-est

    Nonostante la situazione della Repubblica Centrafricana sembri essere stata dimenticata dai media occidentali, la situazione nel nord-est del Paese continua ad essere difficile per i cristiani a causa ...
    04-08-2015Etiopia

    Etiopia: imam rischia la vita per seguire Gesù

    Tofik, una guida islamica etiope si è convertita al cristianesimo ed ora rischia la vita per seguire Cristo. Inoltre, confrontato con la persecuzione, si rende conto che Dio utilizza ogni situazione ...
    21-07-2015Colombia

    Colombia: assapora e osserva

    Uno speciale incontro sta avendo luogo in questi giorni nel Centro per bambini di Porte Aperte in Colombia tra ex-studenti tornati alle loro zone di provenienza. Uno sguardo sull’approccio a lungo ...
    14-07-2015Iran

    Iran: la meravigliosa storia di Gita

    L’86enne Gita pensava che la sua vita fosse finita quando le autorità hanno scoperto la comunità familiare in casa sua. Ora porta ancor più frutto.
https://www.porteaperteitalia.org/persecuzione/notizie/?page=4

=======================

    07-07-2015Kenya

    Kenya: altro attacco di Al-Shabaab

    La Chiesa in Kenya chiede preghiera. Altro attacco vicino a Mandera, 14 persone uccise. Inevitabile l’impatto di questa strategia del terrore nell’indifesa comunità cristiana della zona, ...
    30-06-2015Egitto

    Egitto: negata la scarcerazione ad un cristiano

    Dopo aver trascorso gran parte della sua vita maltrattato, nascosto o in carcere, Mohamed Hegazy, un cristiano convertitosi dall'islam, non sa cosa aspettarsi dal futuro. Rimane in prigione, senza ...
    23-06-2015Nigeria (Nord)

    Nigeria: sopravvissuta ai Boko Haram

    Ladi è una sopravvissuta a un campo di prigionia dei Boko Haram. Il suo racconto e quello di molte altre getta luce a una realtà di rapimenti di donne cristiane continua che sta minando la resistenza ...
    16-06-2015Siria

    Siria: scappare o rimanere?

    Scappare o rimanere è il dilemma dei cristiani di Aleppo. Presi dalla confusione in atto sui migranti in Italia, ci dimentichiamo di chi sta lavorando là affinché queste persone possano sopravvivere e ...
    09-06-2015Vietnam

    Vietnam: le due facce di questo paese

    Il numero di aggressioni ai cristiani nelle zone rurali è in aumento. L'ONU accusa il paese di evidenti violazioni della libertà religiosa. Riportiamo alcuni casi recenti di irruzioni e vessazioni ...
    02-06-2015Messico

    Messico: si moltiplicano i profughi interni

    In Messico il numero dei profughi interni negli ultimi 6 anni è moltiplicato di 35 volte! I cristiani possiedono una specifica vulnerabilità, per via di un mix di cause tra cui criminalità, mala ...
    26-05-2015Turkmenistan

    Turkmenistan: sempre più difficile parlare di Gesù

    Aumenta il controllo su chiese e comunità cristiane. Pastori seguiti e monitorati. Multe e licenziamenti sono forme di pressioni che i cristiani devono affrontare. Si stringe la morsa del controllo ...
    19-05-2015Sudan

    Sudan: 2 pastori rischiano pena di morte

    Yat Michael e Peter Yen sono due pastori sud-sudanesi arrestati dalle autorità sudanesi che ora rischiano la pena di morte o l'ergastolo. Dietro l'arresto vi sono i Servizi Nazionali di Sicurezza e ...
    12-05-2015India

    India: il primo anno del governo Modi

    Dopo un anno di governo del Primo Ministro Narendra Modi,  esponente del partito nazionalista BJP, la situazione dei cristiani non è affatto migliorata, nonostante il Presidente abbia difeso con ...
    05-05-2015Algeria

    Algeria: il muezzin si converte a Cristo

    La storia straordinaria di un muezzin, educato nella stretta osservanza dei dettami dell'islam, pronto a diventare imam, che si converte a Gesù grazie un avvenimento miracoloso che ha cambiato ...
    28-04-2015

    Dona il tuo 5x1000 a Porte Aperte

    Rispetto a qualche anno fa, ora la persecuzione dei cristiani popola le notizie dei media. C’è sete di sapere cosa sta succedendo alla chiesa nel mondo e questo è un buon segno: la percezione della ...
    21-04-2015Yemen

    Yemen: i cristiani reagiscono pregando

    La guerra in Yemen fa scivolare il paese ancor più nel caos. Tanti gli attori in campo, per l'ennesima tensione tra sciiti e sunniti. I credenti nazionali e stranieri non sembrano paralizzati dalla ...
https://www.porteaperteitalia.org/persecuzione/notizie/?page=5

=====================

8 GIUgno. L'Estonia accusa la Russia di aver violato il proprio spazio aereo martedì scorso nei pressi dell'isola Vaindloo nel golfo di Finlandia. Secondo la portavoce dell'esercito estone, Kristel Maasikmets, un Antonov An-26 russo ha infatti volato nei cieli estoni per quasi un minuto. Mosca però nega ogni addebito. Il ministero della Difesa ha precisato che il velivolo stava viaggiando dall'enclave di Kaliningrad verso San Pietroburgo su una rotta "strettamente concordata" e che non è avvenuta nessuna violazione. Tallinn sostiene al contrario che quest'anno la Russia ha violato il suo spazio aereo per tre volte.

=======================

ma se al SUD noi siamo al 50% di disoccupazione, come è possibile che abbiamo urgente bisogno di gente specializzata? NO VOI STATE DISTRUGGENDO LA CIVILTÀ EBRAICO CRISTIANA! "La Carta blu e' una via legale per chi intende venire in Europa adeguandosi alle nostre regole. La vecchia era troppo restrittiva. Nel 2014 ne sono state emesse nella Ue 13.852, circa 12mila soltanto in Germania".
Così Avramopoulos a proposito del meccanismo europeo per l'assorbimento di lavoratori stranieri extra Ue. Il commissario ha stimato che, con la versione che lui stesso ha definito "più appetibile e flessibile", potranno essere rilasciate fino a 137mila carte blu.
"Potranno richiederla anche i profughi che sono già nella Ue — ha aggiunto Avramopoulos — che hanno ottenuto asilo e sono altamente qualificati. L'Europa ha urgente necessita' di forza lavoro specializzata". ] [ 7:24 08.06.2016
Forza lavoro specializzata da schiavizzare facilmente per indurre la forza lavoro specializzata autoctona che, sa che la differenza tra il medioevo e la democrazia sta nello stato sociale, e che non è disposta a diventare il proletariato del medioevo 2.0 pianificato da wall street.
 http://it.sputniknews.com/mondo/20160608/2846671/migranti-avramopoulus-carta-blu-ue-green-card-usa.html#ixzz4B02gouaI

======================

ORMAI SIAMO ALLA GUERRA FREDDA, E PRESTO SARÀ CALDA, PERCHÉ LA GUERRA MONDIALE È NELLA FUNZIONALITÀ OBBLIGATORIA DEL FMI SPA BM! Oggi pomeriggio un aereo-spia "Gulfstream IV" dell'Aviazione svedese si è avvicinato ai confini della regione di Kaliningrad, hanno riferito i portali occidentali che tracciano il movimento degli aerei militari. Secondo loro, l'aereo SVF623 effettuava un volo d'osservazione lungo le coste russe ad un'altitudine di 12.500 metri. Oggi verso le coste russe del Mar Baltico è decollato da una base aerea in Germania anche un drone americano "RQ-4 Global Hawk". Nella giornata di ieri hanno effettuato voli d'osservazione verso i confini russi del Baltico meridionale diversi aerei della NATO e della Svezia. In particolare nell'operazione di pattugliamento del Mar Baltico meridionale sono stati coinvolti l'aereo-spia di ultima generazione della Marina statunitense "Poseidon P8", recentemente trasferito in Europa, l'aereo di ricognizione strategica RC-135V, 3 aerei della NATO "E-3A Sentry AWACS", così come 2 aerei svedesi di ricognizione elettronica. http://it.sputniknews.com/mondo/20160608/2846546/Svezia-difesa.html#ixzz4B03jljLR

====================

INFATTI, l'interscambio tra USA e RUSSIA è aumentato a spese della EUROPA TROIA, da quando è iniziato questo crimine delle sanzioni di aggressione della RUSSIA e di violazione della sovranità dei popoli liberi! Nuland: USA disponibili ad inasprire le sanzioni contro la Russia 08.06.2016 Nel corso di un'audizione nella commissione Esteri del Senato, l'assistente del segretario di Stato per gli affari europei ed eurasiatici Victoria Nuland ha dichiarato che hanno effetto le sanzioni contro la Russia per il mancato adempimento degli accordi di Minsk sulla normalizzazione del conflitto in Ucraina orientale. "Queste sanzioni, in combinazione con i prezzi del petrolio bassi e le debolezze strutturali hanno generato notevoli costi in Russia. Finchè Mosca non cambia il suo approccio verso l'Ucraina, la nostra volontà di rafforzare ulteriormente le sanzioni probabilmente ha un ruolo dissuasivo verso gli ulteriori sforzi della Russia per conquistare nuovi territori in Ucraina", — l'ufficio stampa dell'Ambasciata degli Stati Uniti in Ucraina riporta le parole della Nuland. La Nuland ha osservato che gli Stati Uniti continuano a lavorare con i Paesi europei per prolungare le sanzioni della UE in scadenza alla fine di giugno. Inoltre gli Stati Uniti sostengono la Francia e la Germania, che insistono sulla necessità di garantire la piena attuazione degli accordi di Minsk.
http://it.sputniknews.com/politica/20160608/2845654/Minsk-Donbass-Ucraina.html#ixzz4B04B26cL

==================
Handelsblatt: USA inventano sotterfugi contro gasdotto russo Nord Stream-2 08.06.2016. Gli oppositori alla costruzione del gasdotto "Nord Stream-2" in Europa usano a pretesto "la minaccia del predominio del gas russo", ma in realtà dietro l'opposizione si celano interessi americani, scrive "Handelsblatt". In prima linea contro la costruzione del gasdotto è schierato il governo polacco, che cerca di impedire le forniture dirette di gas russo in Germania. Allo stesso tempo Varsavia si oppone al progetto non perseguendo interessi nazionali, ma piuttosto segue le istruzioni di Washington per creare in Europa il terreno fertile per gli acquisti di gas naturale liquefatto dagli USA, si afferma nell'articolo.
La tecnologia del fracking ("fratturazione") permette agli Stati Uniti di ottenere grandi volumi di gas di scisto per l'esportazione verso l'Europa. Tuttavia i piani di Washington potrebbero trasformarsi in realtà solo se non sarà mai realizzato il gasdotto "Nord Stream-2".
La capacità del gasdotto è così ampia che gli acquisti di gas americano non avrebbero senso per l'Europa, pertanto il progetto è in contrasto con gli interessi economici degli Stati Uniti.
Tuttavia è più importante il fatto che "Nord Stream-2" soddisfa pienamente gli interessi della stessa Europa. L'Ucraina, sempre più in balia del nazionalismo, è da tempo un fattore di rischio per la sicurezza energetica della UE. Pertanto la UE è interessata a ricevere forniture stabili di gas indipendentemente dalla situazione a Kiev, sottolinea "Handelsblatt".
"La costruzione di "Nord Stream-2" permetterà di eliminare questo rischio enorme in pochi anni. La via sotto il Mar Baltico non solo è il percorso più breve e più economico per il gas russo, ma anche il più sicuro," — conclude l'articolo.
Correlati:
Austria vuole partecipare al progetto "Nord Stream-2"
USA propongono alla UE di "prendersi una pausa" nella costruzione di Nord Stream-2
USA sicuri, "Nord Stream-2" mette in ginocchio l'Europa orientale
“Nord Stream-2 fondamentale per la Scandinavia”
8 Paesi UE firmano lettera a Juncker con richiesta di fermare gasdotto Nord Stream-2
http://it.sputniknews.com/politica/20160608/2845987/gas-energia-Baltico-Russia-geopolitica-UE.html#ixzz4B04yYV00

===================

Terrore in Iraq, strage nel primo giorno del Ramadan. 08.06.2016. Un'autobomba è esplosa nelle scorse ore a Karbala, città santa sciita nel sud del Paese, uccidendo almeno otto persone. Si tratta del primo attentato dopo due anni nella località religiosa e proprio nell'anniversario della morte del primo emiro di al Qaeda al Zarqawi. Karbala è la città dove sorge il mausoleo di al-Husayn, il terzo imam dello Sciismo. Un luogo simbolico per colpire nel primo giorno del mese sacro del Ramadan i fedeli sciiti. L'autobomba è esplosa ieri in una località distante appena tre chilometri dal centro città. L'ultimo bilancio, riportato dall'emittente televisiva al Jazeera, parla di almeno otto morti e più di una ventina di feriti, ma sembra che nel corso delle ore debba aggiornarsi sempre di più.
"L'autobomba è saltata in aria nei pressi del sobborgo di Al-Mowadhafeen", ha riferito un portavoce delle forze di sicurezza locali in un comunicato riportato dal sito di informazione Alarabiya. "Dense colonne di fumo nero sono visibili da diversi chilometri di distanza", riferisce ancora l'emittente televisiva locale al Sumaria, mentre l'attacco sarebbe stato rivendicato dal Daesh in un post sui social, in cui si fa riferimento a un solo kamikaze fattosi saltare in aria a bordo di un mezzo stradale. La nuova esplosione ordita dai terroristi ha colpito un obiettivo fin'ora risparmiato proprio per il carattere sacrale che lo caratterizza. Karbala sorge a 80 chilometri dalla capitale Baghdad ed è considerata la seconda città di riferimento per il ramo sciita dell'Islam. Sul suo territorio sorgono infatti due mausolei: uno dedicato all'imam Hussein e l'altro ad Abbas. In più confina con la provincia di Anbar, dove sono in corso i combattimenti tra le forze irachene e i miliziani fedeli al Califfato. Altro dato inquietante, riportato da diversi media internazionali, è il fatto che l'attentato sia avvenuto proprio il 7 di giugno, anniversario della morte di Abu Mus'ab al Zarqawi: primo emiro di al Qaeda in Iraq, considerato uno degli iniziatori della dottrina che ha portato alla nascita del Daesh, rimasto ucciso proprio un anno fa in un raid congiunto delle forze aeree americane e giordane.
http://it.sputniknews.com/mondo/20160608/2847737/strage-Iraq-primo-giorno-ramadan.html#ixzz4B05s2xva

======================

accusano la Russia di avere invaso l'UCRAINA, ma, la Russia non ha mosso un solo carro armato, loro hanno riempito la Siria di terroristi islamici da: oltre, 5 anni ed è come se non è successo niente!

PM Netanyahu Takes Off to Moscow

===================
 PTV news 6 giugno 2016 - Siria: attacco finale contro Daesh
    Pubblicato il 06 giu 2016 https://youtu.be/kt9NYLFhwsY

- Tonfo di Renzi, 5S forti a Roma e Torino
- Ora Erdogan accusa di genocidio Berlino e Parigi
- Si allarga il fronte contro le sanzioni alla Russia
- La Polonia in piazza contro le leggi liberticide...
- … che la Lituania vorrebbe esportare in Italia
- Gigantesche esercitazioni Nato ai confini con la Russia
- Barcellona: proteste contro la mega nave da cociera

====================
Luz Maria Pierantoni, da Santiago del Cile: "Solo una domanda veloce: come ha stabilito il Santo Padre sulla persecuzione cardinale Cañizares? [...] Perché penso che sarebbe pertinente e appropriato che il Vaticano è stata pronunciata in qualche modo considerare anche a rafforzare la posizione della Chiesa sulla ideologia di genere e simili, e smentiscono in modo chiaro e con veemenza frasi come cardinale ' è assolutamente in contrasto con la nuova aria proveniente dal Vaticano ', come ha detto Joan Baldoví impunemente. " Gloria V .: "Mi dispiace non posso essere d'accordo con alcuni punti di vista del cardinale Cañizares." Inma Capó, da Valencia, vi invita a leggere la voce che è stata dedicata a questo tema nel loro profilo di Facebook, e deplora l'intolleranza dietro gli sforzi per mettere a tacere l'arcivescovo di Valencia: "Con quale potere o destra il coraggio di pressione alla società per maggior parte dei casi hanno a che fare di loro? Come pensi che hai guadagnato questo diritto, se si tratta di adulti, ergo liberi e responsabili di fare quello che vogliono senza che nessuno costringerli qualcosa? E i partiti che li sostengono, pensano che vincerà più voti?
Supereroi molestare non sono punibili ai sensi del codice penale. Non ancora. organizzazioni LGBT sfruttano la scappatoia politica per costringere omoerotiche personaggi più amati del film e del sesso fumetti. E 'l'ultima tendenza in violenza sessuale con una prospettiva di genere. Prima c'è stata la campagna lesbiche di diventare la principessa Elsa, nel sequel di surgelati Disney ha intenzione di rilasciare nel 2017. La molestia lesbica e si vantava hashtag andato virale. Disney ancora voglia di convincerci che la sua principessa sarebbe andato plebea, anche se lei non lo sa. Sullo sfondo, è l'argomento da molestie, "Ma se avete voglia!" I fan di vita della Disney hanno dovuto organizzare la propria campagna Internet per proteggere l'integrità fisica di Elsa. I bulli tornare nella mischia. Hanno il mio occhio Capitan America, Marvel e gli chiedono fuori le grida armadio #GiveCaptainAmericaABoyFriend - ". Den Capitan America un fidanzato" - Vogliono il cameratismo di Steve Rogers 'Capitan America nella vita civile e il suo fedele braccio destro Bucky Barnes, coriacea nelle trincee della seconda guerra mondiale, diventando un impegno formale o, almeno, in amicizia con i benefici. Non c'è niente come formaggio come una campagna LGTB. Condividi ideali con sensali fanciulle decinomónicos soap opera: ottenere un buon partito, fissare un matrimonio canonico, prendere l'ascensore sociale per il suo ultimo viaggio, scopre che non sei un orfano. Si dà loro come Capitan America ha avuto un sacco di relazioni eterosessuali. Non importa se conservatore, cristiano e un regolare funzioni domenicali. Non importa, per i milioni di fan, il pensiero di un gay Capitan America con conseguente assurdo e innaturale. Sì, innaturale; perché personaggi di fantasia hanno la loro propria natura, ed è meglio non rendere ridicoli che cercano di alterare le fantasie sessuali di minoranza sovraeccitato. Non solo si caricare il personaggio, ma spaventare i fan e proprio business. Sia che mismísmo Stan Lee, co-autore di Spiderman e capo della Marvel, ha risposto dicendo che se mai Capitan America ha un ragazzo, sarà sopra il suo scrittore ed editore putrido cadavere honcho. Se si tenta di ragionare tutto questo: uno stalker sempre credere che la sua vittima tanto quanto lui vuole farlo. Con persone così, è troppo tardi per insegnare il rispetto. L'etica del consenso non è stato fatto per loro. Il "non c'è" per una risposta non li ferma. Se il LGTB capannone dipendeva, sarebbe una legge decretando l'omosessualità obbligatoria. Salvare il mondo da questo flagello dovrebbe essere la prossima avventura di una super-coalizione superpotenze supereroe di testa, formato da X-Men, Spiderman, Batman, Catwoman, Superman, il capitano Thunder, Mortadelo e Filemon, Tintin e l'intero parco Transformers mobile. Per non parlare di Capitan America o morderéis polvere, dittatori apprendista di noce di cocco che Haddock! Vi auguro un giorno felice. Dame tracce notizie, recensioni e stupratori spray anti Capitan America, in vgago@actuall.com. Segui i nostri aggiornamenti per tutta la giornata su Twitter. Diventa fan

María Luz Pierantoni, desde Santiago de Chile:  “Sólo una breve consulta: ¿De qué forma se ha pronunciado el Santo Padre respecto de la persecución al Cardenal Cañizares? […] Porque creo que sería muy pertinente y adecuado que el Vaticano se pronunciara de alguna forma al respecto, también para reforzar la posición de la Iglesia sobre la ideología del género y cosas semejantes, y desmentir clara y vehementemente frases como que el cardenal ‘está absolutamente en desacuerdo con los nuevos aires que llegan desde el Vaticano’, tal como dijo impunemente Joan Baldoví.”
Gloria V. : “Siento no estar de acuerdo con ciertas opiniones de Cardenal Cañizares.”
Inma Capó, desde la Comunidad Valenciana, invita a leer la entrada que ha dedicado a este asunto en su perfil de Facebook, y deplora la intolerancia que hay detrás de las iniciativas para silenciar al arzobispo de Valencia: “¿Con qué poder o derecho se atreven a presionar a la sociedad para que la mayoría les tenga que hacer caso? ¿Cómo creen haberse ganado ese derecho, si son adultos, ergo libres y responsables para hacer lo que quieran sin que nadie les obligue a nada? Y los partidos que les apoyan, ¿creen que así van a ganar más votos?
Acosar sexualmente a los super héroes no está tipificado en el Código Penal. No todavía. Las organizaciones de la política LGTB se aprovechan del vacío legal para forzar a sexo homoerótico a los personajes más queridos del cine y el cómic. Es la última tendencia en violencia sexual con perspectiva de género. Primero fue la campaña para convertir en lesbiana a la princesa Elsa, en la secuela de Frozen que Disney tiene previsto estrenar en 2017. El acoso lésbico presumió de hashtag y se hizo viral. Aún quieren convencer a Disney de que a su princesa le van las plebeyas, aunque ella no lo sepa. En el fondo, es el argumento de todo acoso: “¡Pero si lo estás deseando!” Los fans de toda la vida de Disney han tenido que organizar su propia campaña en Internet para proteger la integridad física de Elsa. Los acosadores vuelven a la carga. Le han echado el ojo al Capitán América, y piden a Marvel que lo saque del armario al grito de #GiveCaptainAmericaABoyFriend –“Den al Capitán América un novio”–. Quieren que la camaradería de Steve Rogers –el Capitán América en la vida civil– y su fiel escudero Bucky Barnes, curtida en las trincheras de la II Guerra Mundial, se convierta en noviazgo formal o, al menos, en amistad con derecho a roce. No hay nada tan cursi como una campaña LGTB. Comparten ideales con las doncellas casamenteras de los culebrones decinomónicos: conseguir un buen partido, arreglar un matrimonio canónico, pillar el ascensor social en su último viaje, descubrir que no eres huérfana. Les da igual que el Capitán América haya tenido un montón de relaciones heterosexuales. Da igual que sea conservador, cristiano y un asiduo de los oficios dominicales. Da igual que, para millones de fans, la sola idea de un Capitán América gay resulte absurda y contra natura. Sí, contra natura; porque, los personajes de ficción tienen su propia naturaleza, y es mejor no hacer el ridículo intentando alterarla con las fantasías sexuales de una minoría sobreexcitada. No solo te cargas el personaje, sino que espantas a los fans y acabas con el negocio. Da igual que el mismísmo Stan Lee, el co autor de Spiderman y responsable de Marvel, haya respondido diciendo que si alguna vez el Capitán América tiene un novio, será por encima de su cadáver putrefacto de guionista y mandamás editorial. Da igual que intentes razonar todo esto: un acosador siempre creerá que su víctima desea hacerlo tanto como él. Con gente así, es demasiado tarde para enseñar respeto. La ética del consentimiento no se hizo para ellos. El “no es no” por respuesta nunca les frena. Si del tinglado LGTB dependiera, harían una ley decretando la homosexualidad obligatoria. Salvar al mundo de esta plaga debería ser la próxima aventura de una super coalición de superhéroes a tope de superpoderes, formada por la Patrulla-X, Spiderman, Batman, Catwoman, Superman, el Capitán Trueno, Mortadelo y Filemón, Tintín y todo el parque móvil de los Transformers. ¡Dejad en paz al Capitán América o morderéis el polvo, aprendices de dictadores a la nuez de coco –que diría Haddock!
Te deseo un feliz día. Dame pistas de noticias, comentarios y un spray anti violadores para el Capitán América, en vgago@actuall.com. Sigue nuestras actualizaciones a lo largo del día en Twitter. Hazte fan

================

NO WORRIES IN A YEAR OF DROUGHT. Trees were not plentiful in Israel and most grew by sources of water like an oasis or a stream. Jeremiah’s simile indicates a person with confidence in the Lord is like a deep-rooted tree by the stream which has nothing to worry about even when a whole year goes by with no rain. A young Christian boy in Iraq shares this insight after the bombing of his church in late 2010:
I always imagine having a special cape, like superman wears, as I run in and out of my sister’s bedroom. The cape is gold with red print just like the curtains in our dining room. I think of myself as a protector of the royal realm and my sister as a princess to guard—well, ok, when she isn’t making me mad. I used to play outside, but when the war started we had to play inside all the time. When we do go outside we take the car, but I help my dad check under the car first for bombs. We are always checking things around the house and everyone is very nervous when we travel even short trips around the city. We even have some suitcases stuffed with things in case we have to leave in the middle of the night. I wonder if any of my toys will fit in those bags. A really, really bad thing happened at our church and I lost a lot of my friends. They were all killed. I didn’t see it, but I heard most of the stories. I think lots of things will never be the same and that I need to take the role of protector and guardian of the realm. If I have this special cape I can protect my family. At night before my sister goes to bed my parents pray with her. I can hear my sister now. She is praying, “God help that they don’t bomb another church and that there are no car bombs, stop the blood.” She has been very scared since the bad thing happened in the church and my mom often comes to her at night to pray with her again after nightmares. She didn’t used to have these things. Then my dad comes to pray for me. He tells me that Jesus will take care of us and I mustn’t worry. He tells me that God even loves the people who hurt us. He tells me that Jesus is love - and that it is something like my special cape.
With confidence in the Lord, we can have no worries even when the drought lasts a year or more.
RESPONSE:
Today I will place my trust and confidence only in God asking Him to bear my worries.
PRAYER:
Lord, give courage, peace and confidence to those of our family living in areas of violence.

==================

Ballerina di 17 anni morta forse a causa di un anticoncezionale. Una giovane rumena è morta per ictus cerebrale. Per i medici il motivo potrebbe essere l'uso di contraccettivi orali. 7 giugno 2016   
bailarina, Ballerina di 17 anni morta forse a causa di un anticoncezionale
Una giovane rumena è morta per ictus cerebrale. Per i medici il motivo potrebbe essere l'uso di contraccettivi orali, 7 giugno 2016   
 Maria Santa, una ballerina sana e di talento di 17 anni originaria della Romania, è morta inaspettatamente per via di un ictus che i medici ritengono provocato dall’uso di contraccettivi orali.
Maria, che studiava in Inghilterra, dove aveva conseguito una borsa di studio presso la famosa Northern Ballet School di Manchester, si è recata al pronto soccorso lamentando forti dolori alla testa, ha spiegato il padre, Robert Santa. Non è stato eseguito alcun esame per verificare cosa ci fosse che non andava, e Maria è stata rimandata a casa con degli antibiotici.
Le condizioni della ragazza, però, sono peggiorate giorno dopo giorno, ha riferito il padre. Neanche una seconda visita medica è stata di aiuto.
Maria ha iniziato a vomitare ogni ora, senza ingerire né bere nulla. Recatasi per la terza volta al pronto soccorso, ha detto che aveva difficoltà a rimanere in piedi e anche a sedersi; si sentiva solo di stare sdraiata. Le sono state date nuovamente delle pillole, e la ragazza è stata rispedita a casa.
Maria Santa, una ballerina sana e di talento di 17 anni originaria della Romania, è morta inaspettatamente per via di un ictus che i medici ritengono provocato dall’uso di contraccettivi orali.
Maria, che studiava in Inghilterra, dove aveva conseguito una borsa di studio presso la famosa Northern Ballet School di Manchester, si è recata al pronto soccorso lamentando forti dolori alla testa, ha spiegato il padre, Robert Santa. Non è stato eseguito alcun esame per verificare cosa ci fosse che non andava, e Maria è stata rimandata a casa con degli antibiotici.
Le condizioni della ragazza, però, sono peggiorate giorno dopo giorno, ha riferito il padre. Neanche una seconda visita medica è stata di aiuto.
Maria ha iniziato a vomitare ogni ora, senza ingerire né bere nulla. Recatasi per la terza volta al pronto soccorso, ha detto che aveva difficoltà a rimanere in piedi e anche a sedersi; si sentiva solo di stare sdraiata. Le sono state date nuovamente delle pillole, e la ragazza è stata rispedita a casa.
http://it.aleteia.org/2016/06/07/ballerina-17-anni-morire-forse-a-causa-di-anticoncezionale/

===============
La mamma muore durante il parto… ma poi accade un miracolo sorprendente
In 15 ore, più di 150mila persone hanno pregato per Melanie e per la bimba, condividendo la loro storia in tutto il mondo. 7 giugno 2016. Le contrazioni sono cominciate nella 39esima settimana di gestazione. Quello che sembrava essere l’inizio di un normale parto si è trasformato in un caso di vita o di morte. Quando Melanie e Doug Pritchard si stavano preparando ad avere il loro primo figlio, hanno cercato una clinica che fosse pro-life. Volevano essere sicuri che, se necessario, i medici avrebbero lottato per la vita di lei e del bambino. Questa decisione ha fatto tutta la differenza. Il loro primo figlio, Brady, è nato con un parto naturale e tutto è andato bene. Quando nel 2010 la docente universitaria ha iniziato a sentire le contrazioni (era incinta della seconda figlia) suo marito Doug l’ha accompagnata nell’ospedale locale a Phoenix, in Arizona. In ospedale, dopo aver verificato che la bambina fosse in posizione, l’ostetrica ha aspettato che le contrazioni aumentassero e che infine si rompesse il sacco. In quel momento è accaduto qualcosa di terribile: anche se i parametri vitali sembravano essere normali, Melanie ha iniziato ad avere vertigini, a provare nausea e poi è svenuta. Mentre l’infermiera stava verificando la situazione, i battiti cardiaci e la pressione arteriosa di Melanie sono scesi a zero. Lei è diventata completamente blu. Anche i battiti cardiaci e la pressione del bebè, che non era ancora nato, hanno rapidamente iniziato a diminuire. L’ospedale ha quindi emesso una diagnosi conosciuta negli Stati Uniti come “codice blu”, dichiarando Melanie clinicamente morta con la bimba ancora dentro il suo corpo. Poi è iniziata la corsa per salvare la piccola con un parto cesareo di emergenza. Doug, in quel momento, ha iniziato a pregare affinché sua moglie e sua figlia si potessero salvare, in qualche modo. Si è reso conto ci non essersi mai sentito così disperato e spaventato in tutta la sua vita. Ha pregato Dio dicendo qualcosa come: “Signore, so che questo è più di quanto io possa sopportare, il che significa che Tu hai un piano e che tutto questo ha uno scopo. Ed io confido in te. Ma per favore, se è la tua volontà, permettimi di abbracciare di nuovo mia moglie”. Poi ha contattato parenti e amici, chiedendo loro di pregare per la moglie e per la figlia. E loro hanno condiviso sui social media queste richieste di preghiera, che sono diventate molto virali. Una piccola folla di persone ha iniziato a riunirsi in ospedale. Quella di Melanie e della figlia è stata tra le 100 questioni più discusse su Google e Twitter in quel 28 luglio 2010: in 15 ore, più di 150mila persone hanno pregato per loro e condiviso in tutto il mondo la loro storia. Fortunatamente il team medico è riuscito a salvare la bimba, mentre un’altra equipe ha tentato di riportare in vita Melanie usando 4 volte un defibrillatore e facendo continuamente massaggi cardiaci. Senza alcun successo, è stata considerata morta per 10 minuti, fino a quando un medico ha sentito un debole battito cardiaco, ancora senza alcun impulso. Hanno subito ricominciato la procedura di rianimazione, durata oltre 90 minuti, fino a quando la pressione è tornata lentamente a salire. Anche se i medici hanno reso stabile la situazione, la donna versava ancora in uno stato molto grave. Per poterle salvare la vita erano necessari altri interventi chirurgici. Il team medico ha poi annunciato ai famigliari riuniti nella sala d’attesa che Melanie aveva subito un’embolia di liquido amniotico e un conseguente arresto cardiaco, consigliando loro di prepararsi a dirle addio. Nel frattempo Doug è andato a trovare al nido la sua piccola, senza sapere se la moglie fosse viva o morta. Le infermiere gli hanno chiesto il nome della bambina. E lui ha risposto: “Gabriela, l’eroina di Dio“.
I medici hanno spiegato a Doug che sua moglie aveva avuto un’embolia di liquido amniotico. Fuoriuscito dall’utero durante la rottura del sacco, il liquido ha iniziato a circolare nel sangue, raggiungendo il cuore e provocando l’arresto cardiaco. Aveva anche un’emorragia interna a casa del parto cesareo. Secondo i medici avrebbe avuto dei problemi neurologici per il resto della sua vita, perché è stata senza ossigeno per più di 10 minuti. Doug si è quindi avvicinato al letto in cui si trovava Melanie, mantenuta in vita dalle macchine, ha preso la sua mano e le ha detto:
“Ti amo. E sempre ti amerò. I nostri figli Brady e Gabriela sono meravigliosi e ti vogliono bene. Se c’è in te un bagliore che ti permette di combattere, combatti. Promettimi che, indipendentemente da ciò che io spero, tu seguirai il tuo angelo custode ovunque ti guiderà. Ti porterà dove Dio ha bisogno che tu sia”. In seguito le cose sono peggiorate. Aveva bisogno di due trasfusioni di sangue ed è stata trasferita in un altro ospedale. Durante il parto cesareo d’emergenza le si era rotta un’arteria e alcune vene erano rimaste ostruite dal sangue coagulato. Aveva bisogno di un altro delicato intervento chirurgico. Il cuore stava funzionando soltanto al 5% delle sue capacità, quando il minimo per sopravvivere è tra il 55% e il 65%. A causa dell’arresto cardiaco, i polmoni hanno smesso di funzionare e lei è stata attaccata a un ventilatore che faceva per lei il 100% della respirazione. Preoccupati dal fatto che lei avrebbe potuto non sopravvivere a questo intervento, i medici le hanno mostrato una foto di Gabriela. Lei ha reagito, cominciando a muoversi e a piangere disperatamente. Poi l’hanno sedata e l’hanno portata in sala operatoria. In quel momento la famiglia è tornata a sperare e a pregare ancora più intensamente. Il miracolo. L’intervento chirurgico è stato un successo e Melanie, miracolosamente, è sopravvissuta. Il sacerdote che qualche anno prima li aveva sposati è andato a visitare la famiglia in ospedale e ha ricordato a Doug: “È questo ciò a cui hai detto ‘si’ nel giorno del tuo matrimonio: nella gioia e nel dolore, nella salute e nella malattia”.
Nelle 24 ore successive all’intervento chirurgico lei ha cominciato a respirare meglio e le hanno rimosso il respiratore artificiale. Totalmente cosciente, ha poi aperto gli occhi e ha chiesto di vedere il marito e la figlia.
Le infermiere le hanno portato Gabriela, e lei è stata in grado di prendere sua figlia per la prima volta, dopo più di 48 ore dal parto cesareo.
Il recupero di Melanie ha sorpreso tutto il team medico dell’ospedale. Dopo 6 giorni da quell’emergenza, ha lasciato l’ospedale. Nelle settimane successive il suo recupero è stato totale, senza nessuna sequela. Poco tempo dopo, Melanie ha scritto un libro in cui ha raccontato la sua storia. Lei ha detto: “Anche se non ricordo questo incredibile evento della mia vita, sono grata di essere viva e di poter abbracciare ogni giorno mio marito e i miei figli. Sono grata per ogni post su Facebook, su Twitter e per ogni articolo scritto e condiviso da siti di tutto il mondo. Sono grata soprattutto per coloro che hanno pregato e che hanno chiesto ad altri di pregare per me, un’estranea. Le parole non possono esprimere la mia gratitudine per il grande numero di preghiere che mi hanno coperta in questo traumatico evento. Sono felice di dire che le preghiere hanno funzionato. Grazie alle mani dei medici, alle infermiere, ai donatori di sangue e a un Dio misericordioso, io e Gabriela siamo vive e stiamo bene. Sono guarita completamente”. Nel 2014 ha scritto un articolo in cui ha condiviso questa testimonianza:
“Non c’è giorno in cui non ringrazio Dio per avermi permesso di sopravvivere e di avermi ispirata a scegliere un ospedale a favore della vita. Ringrazio Dio per aver permesso che Doug, Brady, Gabriela ed io fossimo di nuovo una famiglia e per avermi dato l’opportunità di dare testimonianza di questa sua infinita grazia, misericordia e amore per ognuno di noi. Dio ha il potere di tirarci fuori dall’oscurità, anche quella della morte, e di farci tornare alla luce. E per questo sono grata a Lui”.
http://it.aleteia.org/2016/06/07/madre-morta-parto-miracolo-vita/

==============


8 DE JUNIO DE 2016.- ¡Has parado la iniciativa socialista de condena de monseñor Cañizares en las Cortes valencianas! Enhorabuena. Más de 50 mil ciudadanos de toda España, en sólo 48 horas, hemos logrado frenar con nuestra firma una moción intolerante, movida por la sinrazón del odio religioso. Gracias a la presión de la sociedad civil, se ha impedido un ataque del poder político contra el derecho fundamental de expresión, de pensamiento y a expresar las creencias en libertad.
Monseñor Cañizares ha sido víctima de una campaña de desprestigio e insultos. Y todo por ejercer su libertad de expresión en conciencia sobre el mal antropológico y social que representa la ideología de género y defender la familia desde la doctrina cristiana. ¿Acaso no tiene derecho a hacerlo?
Gracias a tu movilización, el PP ha rechazado respaldar la moción y los socialistas se han visto forzados a retirarla, puesto que necesitaban el apoyo de todos los grupos parlamentarios para llevarla al pleno.
Te animo a seguir activo y comprometido con la defensa de las libertades civiles, entre ellas la religiosa.
¡Mil gracias por todo lo que haces!
5 DE JUNIO DE 2016.- Esta es la historia de un hombre solo, que está siendo atacado por el poder. Quieren echarlo, borrarlo del mapa, callarlo para siempre. Le insultan. Mienten sobre sus palabras. Le persiguen. Le convierten el diana, en objeto de odio y de repudio.
Quieren acabar con su derecho a la libertad de expresión. Y solo tenemos 3 días para evitarlo.
El Partido Socialista encabeza el ataque y ha pedido al resto de partidos que apoyen su condena a este hombre. 
Y el resto de partidos se ha sumado al linchamiento y, no contentos con ello, además quieren sentar en el banquillo de los acusados al Cardenal Cañizares. ¿Cuál es su delito? Haber pronunciado una homilía sobre la familia. haber dicho esto:
“En la familia se juega el futuro del hombre y de toda la sociedad (...) La familia (...) sufre ataques de gran calado, que a nadie se nos oculta. Ahí tenemos legislaciones contrarias a la familia, la acción de fuerzas políticas y sociales, a la que se suman movimientos y acciones del imperio gay, de ideologías como el feminismo radical o la más insidiosa de todas, la ideología de género.”
Y a partir de estas palabras se ha desatado la persecución, la caza al hombre que se ha atrevido a pensar distinto de ciertos partidos y grupos de dudosa representatividad. Y además se ha atrevido a proclamarlo.
Será este miércoles o el jueves cuando previsiblemente se voten las Cortes valencianas la condena de Monseñor Cañizares. Tenemos muy poco tiempo para frenar este ataque en toda regla desde los partidos políticos contra el hombre que se ha atrevido a defender sus ideas en público. Para que ni él, ni ningún otro se atreva jamás a abrir la boca y a contradecir las ideas que quieren imponer algunos partidos políticos. Este es un ataque a las libertades más elementales y es también para los creyentes un linchamiento, un feroz intento de que sus creencias desaparezcan de la vida pública. La libertad de expresión y los derechos de los creyentes están en juego. Pide a PP, PSOE y Ciudadanos que no condenen al Cardenal Cañizares. Estamos a tiempo de impedirlo. Seamos valientes.
8 giugno 2016.- lei ha interrotto l'iniziativa condanna socialista di Monsignor Cañizares nei tribunali Valencia! Complimenti. Più di 50.000 persone in tutta la Spagna, in sole 48 ore, siamo riusciti a fermare la nostra azienda un movimento intollerante, mosso dalla ingiustizia di odio religioso. Grazie alle pressioni della società civile, ha impedito un attacco del potere politico contro il diritto fondamentale di espressione, di pensiero e la libertà di esprimere convinzioni.
Monsignor Cañizares è stato vittima di una campagna di diffamazione e insulti. E tutto per aver esercitato la loro libertà di espressione nella consapevolezza dei social male antropologico e che rappresenta l'ideologia di genere e difendere la famiglia dalla dottrina cristiana. Non è diritto di farlo?
Grazie al vostro mobilitazione, il PP ha rifiutato di sostenere il movimento e socialisti sono stati costretti a ritirarsi, perché avevano bisogno del sostegno di tutti i gruppi parlamentari per portare fino in fondo.
Vi incoraggio a rimanere attivi e impegnati per la difesa delle libertà civili, tra cui religiosi.
Grazie mille per tutto quello che fai!
5 giugno 2016.- Questa è la storia di un uomo che è stato attaccato dal potere. Vogliono farlo uscire, cancellare, lo tacere per sempre. Le insulto. Mentire sulla loro parole. lo perseguono. Si diventa l'oggetto di destinazione di odio e rifiuto.
Vogliono finire il loro diritto alla libertà di espressione. E abbiamo solo tre giorni per evitarlo.
Il partito socialista sta conducendo l'attacco e ha invitato le altre parti per sostenere la loro condanna di quest'uomo.
E gli altri partiti ha aderito al linciaggio e, non contento di questo, anche vuole sedersi sul banco degli accusati cardinale Cañizares. Qual è il suo crimine? Egli ha pronunciato un'omelia sulla famiglia. Detto questo:
"Nella famiglia il futuro dell'uomo è giocato e tutta la società (...) La famiglia (...) soffre di attacchi di grande significato, che nessuno è nascosto da noi. Ci hanno una legislazione in contrasto con la famiglia, l'azione delle forze politiche e sociali, cui si aggiungono i movimenti gay e le azioni dell 'impero, di ideologie come il femminismo radicale o il più insidioso di tutti, l'ideologia di genere ".
E da queste parole si scatena la persecuzione, la caccia l'uomo che ha avuto il coraggio di pensare in modo diverso di alcuni partiti e gruppi di dubbia rappresentatività. E lui ha avuto il coraggio di annunciare.
Sarà Mercoledì o Giovedi quando il Parlamento dovrebbe votare la condanna Valenciana dell'arcivescovo Canizares. Abbiamo poco tempo per fermare questo attacco a tutto campo da partiti politici contro l'uomo che ha avuto il coraggio di difendere le proprie idee in pubblico. Per né lui né nessun altro potrà mai il coraggio di aprire la bocca e in contraddizione con le idee che vogliono imporre alcuni partiti politici. Questo è un attacco alle libertà più elementari e anche per i credenti un linciaggio, un feroce tentativo loro credenze scomparire dalla vita pubblica. La libertà di espressione e dei diritti dei credenti sono in gioco. Chiede PP, PSOE e cittadini che non condannano il cardinale Canizares. Siamo in tempo per fermarlo. Cerchiamo di essere coraggiosi.

=================
Homilía completa y literal del Cardenal Arzobispo de Valencia, Antonio Cañizares, en apoyo y defensa de la familia:

«Damos gracias a Dios por la labor realizada, en este curso y a lo largo de sus más de dos décadas de existencia por la Sección Española del Instituto Juan Pablo II, al que tanto le debe la Iglesia, y el mundo entero por cuanto viene haciendo durante tantos años a favor de la familia. Es providencial y algo nos quiere decir el Señor, mucho, a esta Universidad Católica de Valencia al ubicar este Instituto en su organización y estructura. Como he dicho ayer mismo al Consejo de Dirección de la Universidad, que ésta debe tener como nota distintiva a la familia, su colaboración con las familias, nuestra ayuda a la familia, y la promoción de investigaciones, estudios y acciones a favor de la familia y de la mujer. y más todavía, tras la Exhortación Apostólica del Papa Francisco Amoris Laetitia sobre la familia, que debe ser objeto en nuestra Universidad de referencia y aplicación.

Con esta celebración de acción de gracias en el aniversario de su creación, Nuestra señora de Fátima, estamos expresando la proclamación clara y el apoyo decidido e inequívoco de la familia, unión indisoluble en la alegría del amor, santuario de la vida y sede firme de esperanza, y, en este Año de la Misericordia, es también invocación de la misericordia Dios sobre las familias que tanta misericordia necesitan y que son el gran signo de la misericordia, donde se aprende y se recibe misericordia. Una vez más, escuchamos en esta celebración el fundamento más firme y gozoso de la naturaleza de la familia, querida por Dios desde siempre, la gran defensa del derecho a formar y vivir en familia, sin que ésta se vea suplantada u ofuscada por otras formas o instituciones diversas, así como del derecho primordial a la vida, desde su concepción hasta su ocaso natural.

En la familia se juega el futuro del hombre y de toda la sociedad. Es cierto, vivimos tiempos no fáciles para la familia. La institución familiar se ha convertido en blanco de contradicción: por una parte, es la institución social más valorada, al menos en las encuestas, también entre los jóvenes, y, por otra, está sacudida en sus cimientos por graves amenazas claras o sutiles. La familia se ve acechada hoy, en nuestra cultura, por un sin fin de graves dificultades, al tiempo que sufre ataques de gran calado, que a nadie se nos oculta. Ahí tenemos legislaciones contrarias a la familia, la acción de fuerzas políticas y sociales, a la que se suman movimientos y acciones del imperio gay, de ideologías como el feminismo radical o la más insidiosa de todas, la ideología de género. Esa situación es tan grave, y tiene tales consecuencias para el futuro de la sociedad, que se puede sin duda hoy considerar la estabilidad del matrimonio y la familia, y su apoyo y reconocimiento público, como el primer problema social, y de atención a los más débiles y a las periferias existenciales. Cuando se ataca o deteriora la familia, se pervierten las relaciones humanas más sagradas, se llena la historia personal de muchos hombres y mujeres de sufrimiento y de desesperanza, y se proyecta una amarga sombra de soledad y desamor sobre la historia colectiva y sobre toda la vida social. De ahí la gran necesida que tiene de misericordia y de vivir la misericordia.

La familia debería ser la primera y gran prioridad mundial. En la existencia del hombre, en sus gozos y sufrimientos, lo más determinante es la familia. En la familia cada uno es reconocido, respetado y valorado en sí mismo. En la familia es donde el hombre crece, y donde todos aprendemos a mirar y a comprender el misterio de la vida y a ser personas, es decir, a relacionarnos con Dios y con los demás de un modo justo, amoroso y misericordioso, adecuado a la verdad de nuestro ser. La familia, santuario del amor y de la vida, existe para que cada persona pueda ser amada por sí misma, y aprenda a darse y a amar.

Por eso la familia, y más exactamente el matrimonio y la verdad del matrimonio, es indispensable para que la persona pueda reconocer la verdad de su ser hombre. Es fundamento insustituible para la persona. Donde acaba la familia, empieza fácilmente la intemperie, la marginación y el dolor más sensible. ¿Quién puede tener interés en socavar este pilar de toda persona, y de toda sociedad? Por ello, atendiendo a las necesidades más urgentes y apremiantes del momento actual, el Papa Francisco con su Exhortación Apostólica Amoris laetitia nos confirma en la urgencia de apostar y trabajar en favor del matrimonio y de la familia, y dedicar a esa tarea nuestros mejores esfuerzos y mayores energías, así como la sabiduría y

Cuantos medios Dios nos conceda.

El matrimonio y la familia, su imprescindible e inalienable misión y labor educativa como prolongación de la transmisión de la vida, por lo demás, son la entraña misma de la vida de la Iglesia y de su misión, el modo concreto en que la Iglesia prolonga la Encarnación de Cristo, y se hace, como Él, amiga de los hombres y luz en su camino. El camino de la Iglesia, a partir de Cristo y de su Sagrada Familia, es la familia, que es lo mismo que decir que el camino de la Iglesia es el hombre. El hombre está hoy en un particular peligro, sobre todo, por la desfiguración o ataques directos o solapados contra la verdad del matrimonio y de la familia, que afecta a la dignidad constitutiva del ser humano y comprometen las posibilidades sociales del desarrollo pleno e íntegramente humano de su personalidad, de su destino y salvación. Ante la encrucijada sociocultural del matrimonio y de la familia, manifestada en tantas cosas, se hace imprescindible recordar, afirmar y defender la importancia de la familia como corazón y célula de la sociedad, como realidad básica para el desarrollo de la personalidad humana y para el futuro de la sociedad. La Exhortación Apostólica del Papa Francisco, en total continuidad con las enseñanzas de los anteriores Papas, por ello, es una puerta abierta a la esperanza. Esta Exhortación nos abre al futuro y confirma nuestra esperanza. Porque afirma la necesidad e incomparable y singular belleza de la familia asentada en la verdad del matrimonio entre un hombre y una mujer. Es la familia santuario de la vida y esperanza de la sociedad. La palabra del Papa y su testimonio en favor de la familia ofrece a todo el mundo luz y caminos para fortalecer la familia, en la que se juega, como vengo diciendo, el futuro del hombre.

El bien del hombre y de la sociedad, en efecto, está profundamente vinculado a la familia. El futuro de la humanidad se fragua en la familia; es indispensable y urgente que todo hombre de buena voluntad se esfuerce por salvar y promover la verdad que constituye y en la que se asienta la familia, así como los valores y exigencias que ésta presenta. Entre los numerosos caminos de la humanidad, la familia es el primero y más importante de todos. Es un camino del cual no puede alejarse ningún ser humano. Cuando falta la familia, se crea en la persona que viene al mundo una carencia preocupante y dolorosa que pesará posteriormente durante toda la vida.

Es necesario ser lúcidos, insisto, ante la situación por la que atraviesa la familia en los momentos presentes. La

gravedad y número de estos problemas están a la vista de todos. Nos encontramos en una situación histórica nueva en nuestra sociedad. No pueden dejar de preocuparnos estos problemas en la medida en que afectan a las personas en lo más íntimo; sin embargo, nuestra sociedad parece querer ocultar sus dificultades con soluciones superficiales e ingenuas que pretenden ignorar la repercusión personal y social que producen. Todos, sin excepción, estamos obligados a promover y fortalecer los valores y exigencias de la familia, ir más allá de lo que con frecuencia se va en el debate político, social y cultural. La familia debe ser ayudada y defendida mediante medidas sociales apropiadas y una nueva cultura, que sea precisamente la nueva cultura de la familia y de la vida, la nueva "civilización del amor", de la alegría del amor, en expresión del Papa.

La sociedad tiene la grave responsabilidad de apoyar y vigorizar la familia, y su fundamento que es el matrimonio único e indisoluble entre un hombre y una mujer, basado en el amor y abierto a la vida. La misma sociedad tiene el inexorable deber de proteger y defender la vida, cuyo santuario es la familia, así como dotar a ésta de los medios necesarios económicos, jurídicos, educativos, de vivienda y trabajo -para que pueda cumplir con los fines que le corresponden a su propia verdad o naturaleza y asegurar la prosperidad doméstica en dignidad y justicia.

No ayudar debidamente a la familia constituye una actitud irresponsable y suicida que conduce a la humanidad por derroteros de crisis, deterioro y destrucción de incalculables consecuencias. La Iglesia tiene una especial responsabilidad en esa gran urgencia de nuestro tiempo que es, con el auxilio de la misericordia de Dios, "salvar a la familia", potenciarla y alentarla, conforme a la verdad que la constituye, que es la inscrita por su Creador, el Dios Uno y Trino, en su más profunda entraña. La promoción y defensa de la familia, basada en el matrimonio único e indisoluble, es la base de una nueva cultura del amor. Es el centro de la nueva civilización del amor. Lo que es contrario a la civilización del amor, y por tanto a la familia, es contrario a toda la verdad sobre el hombre y al mismo hombre, constituye una amenaza para él. Sólo la defensa de la familia abrirá el camino hacia la civilización del amor, hacia la afirmación del hombre y de su dignidad inviolable, hacia la cultura de la solidaridad y de la vida. Sólo la familia es esperanza de la humanidad.

Estamos llamados a que las familias en medio de las dificultades que las envuelven hoy, tomen conciencia de sus capacidades y energías, confíen en sí mismas en las propias riquezas de naturaleza y gracia, en la misión que Dios les ha confiado: es necesario que las familias de nuestro tiempo vuelvan a remontarse más alto. Los católicos tenemos en ello una especial responsabilidad que se traduce en el anuncio y presencia del "evangelio de la familia".

Nuestra Universidad, es un signo el Instituto Juan Pablo II, ubicado en su seno, debe tener como nota muy característica su referencia a la familia, su atención y cuidado de la familia. Así lo indicaba esta mañana misma en la reunión del Consejo de Dirección. Por eso mismo, con la ayuda inestimable de este Instituto, y con la aportación de todos, esta Universidad habrá de promover y defender la verdad y la belleza de la familia, y hacer cuanto esté en sus manos -que es mucho- por la familia».

http://www.lasprovincias.es/valencia-ciudad/201605/25/homilia-arzobispo-canizares-apoyo-20160525202855.html

==================
Cari avaaziani, 18 mesi fa, il controllo di Monsanto sull’agricoltura mondiale sembrava inattaccabile.
Oggi, dopo più di 20 campagne, 2 milioni di firme, centinaia di migliaia di telefonate, messaggi e incontri con i Ministeri, manifestazioni e articoli di giornale… l’intero “modello Monsanto” è stato messo in dubbio.
L’Unione Europea ha appena bocciato il rinnovo della licenza del pesticida glifosato, il prodotto più redditizio di Monsanto, che da solo rappresenta un terzo dei suoi profitti. Una decisione gigantesca.
“Se penso a dove eravamo all’inizio di quest’anno e dove siamo ora, AVAAZ è stata indiscutibilmente una forza curciale in questa battaglia per sospendere il glifosato”
Pavel Poc, Vicepresidente della Commissione Ambiente dell’UE e leader della battaglia contro il glifosato.
Collage Monsanto model
La battaglia è ancora lunga. Ma se Paesi come Germania, Francia e Italia hanno sfidato per la prima volta le basi stesse dell’intero modello Monsanto, da questo momento niente sarà come prima.
Avaaz delivers glyphosate petition at the EU parliament
La consegna della campagna al Parlamento UE
Non siamo stati anti-pesticidi a prescindere: la nostra campagna ha chiesto una sospensione finché studi indipendenti non determineranno la sicurezza del glifosato. E ora, anche se la Commissione decidesse di andare avanti senza il sostegno dei governi nazionali, lo potrà fare solo per 18 mesi e solo in attesa di un nuovo parere scientifico. Se riusciremo ad assicurare che questo sarà davvero indipendente, avremo vinto!
Ma non solo: in questi 18 mesi potremo anche favorire una valutazione internazionale dell’impatto ambientale di tutto il modello produttivo che si basa su Monsanto, che sta trasformando i nostri campi in deserti tossici in cui non cresce più niente tranne i suoi semi geneticamente modificati. Come con il cambiamento climatico e con l’accordo di Parigi, Avaaz ha spinto i cittadini a mobilitarsi come non era mai successo prima. Abbiamo portato la lotta contro Monsanto ad un nuovo livello e ora dipenderà da noi vincerla nei prossimi 18 mesi.
Prima le multinazionali del petrolio, ora Monsanto. Stiamo sfidando i veri potenti del nostro tempo. Ma assieme, se ci crediamo e agiamo di conseguenza, possiamo davvero riuscire in qualsiasi impresa.
Con speranza e determinazione,
Ricken, Alice, Bert, Pascal e tutto il team di Avaaz
PS : Se vuoi approfondire tutti i dettagli delle tattiche, gli incontri, e della storia della campagna di Avaaz contro il glifosato nell’ultimo anno, trovi tutto qui.
PPS: Anche in Italia la reazione dei media ha riconosciuto il nostro ruolo, qui il report di Fatto Quotidiano, Repubblica e Manifesto dove si sottolinea l’importanza delle nostre mobilitazioni per questo primo risultato.
==========

NEVER FAILS TO BEAR FRUIT. Trees were not plentiful in Israel and most grew by sources of water like an oasis or a stream. Jeremiah’s simile indicates a person with confidence in the Lord is like a deep-rooted tree by the stream that bears fruit faithfully year after year in all kinds of weather. The most remarkable report I’ve heard from China is about a Christian lady in prison during the “anti-spiritual pollution campaign” in the mid-eighties. She spent her time in prison hand carving scripture verses in miniature lettering with a sharpened end of a toothbrush on the walls and even on the frame of the cot in her cell. Years later she actually met another person who subsequently spent time in the same cell and came to Christ through reading those verses over and over.
One year when visiting Christians in the north of China, I asked the whereabouts of Aunty Mei Bo. This short octogenarian medical doctor, I was told, was away on a missions outreach in spiritually needy Tibet. The next summer she was home and very anxious to hear of our group experience in Tibet—the rooftop of the world—since she was planning another mission trip there soon. She concluded, “Jesus is saying, ‘Hurry up and get the job done so I can come back again!’” Aunty Mei Bo often stored Bibles from foreign couriers in her home where she lived alone. One day the Public Security Police raided her home and confiscated all the Christian materials they found. Later in the day she found a JESUS video they had missed. So off to the police station she headed with the video. The young lady at the desk looked askance in her direction. “I want to talk to the Chief of Police!” Mei Bo demanded firmly. “Today his men were at my house and they did not see this,” she said waving the video tape in the air. The receptionist ushered Mei Bo into the police chief’s office. He acted oblivious to her arrival yet grunted a question of intent. “Sir,” Mei Bo began slowly. “Earlier today your men raided my house and took all the Bibles I had stored there. I understand that they were just doing their job. But after they left, I noticed that they missed this video tape. I need to know from you if this is acceptable material or not. Would you and your staff check it for me?” “Very well, come back in two weeks,” he muttered dismissing her with a wave of the hand. Mei Bo almost skipped out the door with overflowing joy as she headed toward home. “Thank you Lord! How else could I get the Beijing chief of police with his staff to watch the JESUS video?” Aunty Mei Bo led many to the Lord all through her long life and spent her time in discipling them. She never failed to bear fruit.
 RESPONSE:
I want to be a tree that bears fruit without fail, regardless of age and weather conditions.
PRAYER:
Lord, may my deep rootedness in You cause me to never fail to produce lasting fruit.

======================

[1 John 2.8] And yet: a new commandment: that: of which I write, which: is true in him and in you, because: the darkness is passing away: and the true light is already shining (unius REI). [9] Who says being in the light and hates his brother is still: in the darkness. [10] Whoever loves his brother abides in the light: and there is in him for stumbling. - ANSWER -> like this: the Bible is not an object, but a Person: That is, the Risen Jesus: therefore: not extraction: a verse from the general context: to kill his brother because it's this: that: do: Jews and Muslims: and all others: criminals. ALL against innocent Christians! and that: the truth is Christ? This is precisely: the Satanists murderers: of: IMF NWO: Sharia Talmud, etc. .. to reveal it! unhappy man: because they do not hate Muhammad the pedophile murderess: but, hate Jesus, that: he has never done anyone any harm!

====================

Gruppo di combattenti di Al-Nusra attraversa il confine turco-siriano. 08.06.2016 ( E' stato registrato lo spostamento di un gruppo di combattenti del movimento fondamentalista Al-Nusra attraverso il confine turco-siriano, ha riferito il rappresentante del Centro russo per la riconciliazione delle parti in conflitto in Siria. "Attraverso il confine turco-siriano si sono spostati più di 160 uomini del gruppo di Al-Nusra", — ha detto il rappresentante. Secondo lui, "il gruppo armato ha attraversato il confine nella provincia settentrionale di Idlib per rafforzare i gruppi terroristici che operano nella regione di Aleppo." Da diversi giorni gli islamisti effettuano operazioni di ricognizione per l'artiglieria e regolano il fuoco ad Aleppo. Sono sottoposte a pesanti bombardamenti aree residenziali, edifici governativi e le posizioni delle truppe governative e delle milizie che sostengono Damasco. http://it.sputniknews.com/mondo/20160608/2849360/Siria-Turchia-Aleppo-terrorismo.html#ixzz4B0TCzlyd


=================

Hillary è già nella storia ( di Satana) ] ma, è una vera maledizione per lei, che, non si tratti di essere entrata nella storia del Regno di Dio
Hillary Clinton ] io sono il Regno di Dio JHWH!


Bruciate vive dall'ISIS 19 ragazze in gabbia ] non volevano essere le schiave sessuali della sharia! [ SALMAN ERDOGAN in che modo sharia, voi e i vostri complici CIA NATO USA UE, voi tutti risponderete dei delitti sharia, nel giorno inevitabile del vostro giudizio?

================
in general: I save all the comments, but this comment where I said, "my Futera 40% lesbian 'then, I have found it written:" My Future 40% lesbian, "I have not saved it, and, I can not show, it which has been modified by someone: in youtube, and then, for intellectual honesty, I can not rule out, that I was wrong, but, this comment has 3 "I like", and of these: 2 I made them myself, so perhaps a third: "I like it" may have put it, just Futera, or Viola https://www.youtube.com/channel/UCxRufxVVSLOxjEu6Gaw-t6g, confirming in this way, she is also a Satanist! ie, a lesbian and Satanist: after all there is always, a substantial coherence: in the Kingdom of Satan!

in genere: io salvo tutti i commenti, ma questo commento, dove io ho detto: "my Futera 40% lesbica" che poi, io ho trovato scritto: "my Future 40% lesbica", io non lo ho salvato, e non posso dimostrare, che è stato modificato da qualcuno: in youtube, e quindi, per onestà intellettuale, io non posso escludere di essermi sbagliato, ma, questo commento ha 3: "mi piace", e di questi: 2 li ho messi io, quindi, forse, il terzo: "mi piace" può averlo messo, proprio Futera, o Viola https://www.youtube.com/channel/UCxRufxVVSLOxjEu6Gaw-t6g , confermando in questo modo, che lei è anche una satanista! una satanista lesbica: dopo tutto c'è sempre una coerenza sostanziale: nel Regno di Satana!

===========

UNIUS REI 08.06.2016 | si ERDOGAN: il boia islamico: genocidio a tutti: ha dato agli islamici jihadisti, le armi, e più carichi di rifornimenti e munizioni! Siria, bombardati 2 quartieri di Aleppo dagli islamisti. 08.06.2016 Due quartieri della città siriana di Aleppo sono stati bombardati con i mortai dai combattenti dei movimenti fondamentalisti di Al-Nusra e Ahrar al-Sham. Si segnalano più di 20 vittime.
Ha comunicato i bombardamenti il rappresentante del Centro russo per la riconciliazione delle parti in conflitto in Siria. Secondo lui, le organizzazioni terroristiche hanno colpito i quartieri di Meydan e El Muhafaza.
A seguito dei bombardamenti sono rimasti danneggiati edifici governativi e abitazioni civili. Inoltre sono stati distrutti un centro commerciale e diversi negozi. Oltre 20 persone sono rimaste uccise, mentre circa 40 sono stati i feriti. 
http://it.sputniknews.com/mondo/20160608/2842262/terrorismo-Al-Nusra.html#ixzz4AyxKBoSQ

al Governo Massonico Mondiale di youtube ] SATANA È VENUTO MENO ALLA NOSTRA CONVENZIONE: "LIBERTÀ DI PAROLA!" INFATTI MI HA CHIUSO TUTTI I SITI ISRAELIANI, E MI HA INIBITO IN FACEBOOK, E QUINDI: IN ANSA la conseguente POSSIBILITÀ di: COMMENTARE! Quindi, ecco perché, anche il mio esercito ora si sta per abbandonare alla violenza!

È stata una "nanoarma" statunitense ad uccidere Hugo Chávez? [ se, tu fai un peccato: tipo adulterio, ecc.. e tu sei un nemico del NWO? poi, i sacerdoti di Satana: quelli con i super poteri soprannaturali voodoo? poi, loro sono autorizzati ad ucciderti! ] Si ritiene che sia stata una nanoarma nordamericana a causare la morte de Hugo Chávez, ex presidente venezuelano, secondo quanto pubblicato da Aporrea, mezzo ufficioso d’informazione del paese.
http://it.sputniknews.com/mondo/20160608/2842262/terrorismo-Al-Nusra.html#ixzz4AyzJR8lA

===================

UNIUS REI In risposta Giuliano C. 08:03 08.06.2016 | Giuliano C., anche Israele ha dato ingenti somme economiche a GAZA, soltanto che loro costruiscono sempre i missili, che tutti gli islamici sharia sono nazisti assassini! e tu dovresti fare lo schiavo dhimmi, in mezzo a loro, per cambiare parere circa i palestinesi! Tu come un codardo quì puoi parlare male degli israeliani, ma, se vai in Palestina a parlare bene degli ebrei? tu sei morto! QUALE NAZISMO E GENOCIDIO PUÒ ESPRIMERE TUTTA LA LEGA ARABA, PER ESSERE TU PIÙ STUPIDO DI UN POLLO?

UNIUS REI In risposta roby.zanella 08:05 08.06.2016 | roby.zanella, Jesus Christ in Bethlehem YHWH Messiah] because, you complaining with me, that you have, only, a few friends? You said, "do not do this and that, do not be a polygamist pedophile! While, Satan said:" you can do anything that you want! "And Mohammed said:" you can do almost everything, you want! then "it is normal that, they should have more friends than you! [then, the PAPA has complicated the situation by preventing to priests to marry, and that's why, your company should fail!

UNIUS REI In risposta roby.zanella 08:10 08.06.2016 | roby.zanella, Apprezzo il tuo commento! Giuliano C., non comprende che è necessario costringere tutti gli ebrei, ad avere una loro Patria ( quello che è un diritto di tutti la PATRIA, per loro deve diventare un coatto dovere ), se, noi vogliamo uscire dal satanismo e dal parassitaggio massonico delle SpA Banche Centrali! .. diversamente ci sarà anche la terza guerra mondiale!

UNIUS REI In risposta Giuliano C. 08:15 08.06.2016 | Giuliano C., cosa vuol dire nel mio profilo "Commenti scartati214"? la UE USA NATO stanno assistendo indifferenti al genocidio sharia di tutti i cristiani nel mondo! anche tu finirai all'inferno insieme a loro!

Giuliano C. In risposta UNIUS REI 08:52 08.06.2016 UNIUS REI, Risponderti equivarrebbe ad ammettere che hai una mente pensante; leggendo ciò che scrivi e come scrivi, non esiste risposta.

EvaBIn risposta roby.zanella 10:00 08.06.2016 roby.zanella, Concordo in pieno con la tua riflessione!

UNIUS REI In risposta EvaB 14:09 08.06.2016 | EvaB, come EVA lato "B"? voi avete distrutto la vostra onestà intellettuale, e non ci avete neanche provato contro di me: .. ed invece avreste dovuto se avevate, degli argomenti validi! Le agenzie della CIA possono comprare dei corrotti come voi, ma, non potranno mai comprare la VERITà che io sono! E poiché la VERITà vi può fare liberi, quindi voi state per morire disintegrati dalle bombe russe iperbariche ad implosione!
http://it.sputniknews.com/mondo/20160607/2841299/russia-israele-putin.html#ixzz4Az9MDj9u

================

come no! sono arrivati gli assassini: tutti i satanisti massoni salafiti farisei: i padroni del mondo Califfato NWO, per la schiavitù universale, del genere umano! la volontà Costituzione e Sovrana dei popoli? per loro non è un valore democratico: perché loro sono il regime Bildenberg!
12:23 08.06.2016 Ex segretario NATO Rasmussen invita Poroshenko a non aver fretta sulla Crimea
La restituzione della Crimea non deve essere una priorità urgente dell'Ucraina, tuttavia deve rimanere all'ordine del giorno, ha dichiarato a RIA Novosti Anders Fogh Rasmussen, consigliere del presidente ucraino Poroshenko ed ex segretario generale della NATO.
http://it.sputniknews.com/archive/#ixzz4AzDMaOhB

=========

UNIUS REI 08.06.2016 | per Rasmussen: la NATO non è una minaccia per la Russia, ma, invece è una minaccia contro la autodeterminazione dei Popoli, dato che loro stanno sostenendo il nazismo di un Governo Golpista Kiev illegale: fomentato dai Cecchini della CIA in Maidan rivoluzione invasione UE NATO USA! come no! sono arrivati gli assassini: tutti i satanisti massoni salafiti farisei: i padroni del mondo Califfato NWO, per la schiavitù universale, del genere umano! la volontà Costituzione e Sovrana dei popoli? per loro non è un valore democratico: perché loro sono il regime Bildenberg! QUESTA STORIA CALUNNIOSA DELLA AGGRESSIONE RUSSA ALLA UCRAIANA? PORTERÀ ALLA GUERRA MONDIALE NUCLEARE, NELLA QUALE TUTTI MORIRANNO! "Pertanto alla luce dell'aggressione della Russia contro l'Ucraina abbiamo bisogno di adattarci alla situazione e collocare più risorse nei tre Paesi Baltici, Romania, Bulgaria e Polonia, tutti Stati al confine con la Russia. Lo dico con rammarico, ma è così," — ha dichiarato l'ex segretario generale della NATO. http://it.sputniknews.com/politica/20160608/2843532/Russia-geopolitica.html#ixzz4AzGJylRQ

===================

UNIUS REI In risposta msan.mr 14:50 08.06.2016 | msan.mr, IO sono orgoglioso del tuo commento! se, Benjamin Netanyahu chiede armi è perché ha paura della ARABIA SAUDITA, TURCHIA, e dell'Egitto (i suoi alleati del cazzo sharia i nazisti), non di certo ha bisogno di avere paura dell'IRAN! Il mondo ha disperatamente di un mediatore sovranazionale credibile, certo non ha bisogno di armi per risolvere i suoi problemi!

Leggi tutto: http://it.sputniknews.com/mondo/20160608/2842461/cooperazione-Medioriente-geopolitica-diplomazia.html#ixzz4AzJMSUi9
msan.mr 13:28 08.06.2016. Se questa è la voce dell'OLOCAUSTO, possiamo a ragione affermare che la Storia non è una Divinità dalle mestruazioni cicliche, ma sono gli uomini che non imparano nulla dalle proprie esperienze e ripetono sempre gli stessi errori!!
Vedo comunque che gli Ammerrecoti hanno intenzione di finanziare il loro debito pubblico, che ha triplicato oramai il PIL, e la disoccupazione crescente, con l'industria delle armi. Sponsor: il premio Nobel Obama. Già, perchè lui vende fuciletti che sparano biscottini, e bombe d'acqua che fanno tante bolle saponate e colorate come le sue primavere arabe e la rossa Macedonia di fragole di stagione!
Bravi Ammerrecoti! Allora pensate che l'umanità debba sempre più scivolare nel buco nero della vostra pazzìa criminal-anale!
È ovvio a tutti che state imboccando una via senza ritorno.
È mai possibile che non ci sia nessuno tra tutti quei carciofi che avete seminato insapientemente nel mondo, a cui fiorisca nella testa la voglia di sopravvivere? Bestie immonde e apocalittiche, i sigg. coniugi, Rothschild & Rockefeller, non si rendono conto che il mondo, si, anche il loro, cambia, e che non è più possibile il ruolo unipolare Ammerrecano? Possibile che non si rendano conto questi omiciattoli, mostri antropofagi che non possono riempire la metà e forse più, del pianeta di armi, e quant'altro, come fossero patate e piante da frutto? così come bombe terroristiche, eserciti mercenari sanguinari e mediatici, senza spina dorsale e materia cerebrale?
Signori della morte, tornate indietro, prima che la vostra follìa vi chieda il pegno del sacrificio totale....!
http://it.sputniknews.com/mondo/20160608/2842461/cooperazione-Medioriente-geopolitica-diplomazia.html#ixzz4AzJYQYZd


==================

UNIUS REI 14:59 08.06.2016 | il regime Massonico SpA FED NWO FMO BM, usa in modo clamoroso il doppio standard, gli andava bene quando il Kossovo si doveva separare dalla Serbia! e di delitti di questo tipo ne hanno fatti tanti! ed ora vanno a reprime un popolo sovrano che si è espresso con stringenti regole democratiche! Sarà impossibile mentire alla storia in questo modo clamoroso! Questa attuale classe dirigente atlantista merita la pena di morte!
http://it.sputniknews.com/mondo/20160608/2842298/nato-ue-russimal-di-testa-europa.html#ixzz4AzM6ztjr

Nato-Ue, Polonia: Russia è mal di testa dell'Europa per sua politica "aggressiva"
08.06.2016 Lo ha detto il ministro degli Esteri della Polonia Witold Waszczykowski secondo quanto riferisce il quotidiano Rzeczpospolita.
La Russia è un mal di testa per l'Europa a causa della sua politica "aggressiva".
"L'Unione Europea deve decidere come sviluppare ulteriormente le relazioni con la Russia che ci porta ad un mal di testa, perché sta portando avanti una politica piuttosto aggressiva", ha detto Waszczykowski aggiungendo che l'Unione Europea e la Nato dovrebbero prendere decisioni sulle misure per rispondere alle minacce provenienti da est e da sud nell'imminente vertice del mese di luglio.
http://it.sputniknews.com/mondo/20160608/2842298/nato-ue-russimal-di-testa-europa.html#ixzz4AzKokoyR

Franco Venturello · Diploma maturita classica
Se non erro, con il trattato di Yalta, il Kurdistan è stato smembrato, ora che il Donbass e la Crimea si sono staccate, non va bene. Il Sud Sudan si è staccato a chi non sta bene?
Salvo Far · Agrigento
lui e suoi amici criminali di guerra e golpisti americani, europei, nato e affiliati si vadano a curare il loro delirio nazifascista e la loro lucida follia in america..

===================
    giovanni 12:46 08.06.2016. Se il presidente Putin vuole una risposta chiara, rapida ed esauriente sui progetti in corso da relizzare, in tema di gasdotto, chiedendolo alla Unione Europea, puo aspettare la fine del secolo attuale. Oppure, chiedere a un esperto mago in lettura delle carte dei TAROT, CHE RISULTEREBBE PIù ATTENDIBILE! La Europa dei falsi dirigenti farisei, vuole solo il male della Russia per destabilizzarla, seguendo alla lettera i piani criminali dei sommi sacerdoti oltre oceano.
    UNIUS REIIn risposta giovanni 15:07 08.06.2016 | giovanni, mi hai tolto l'articolo di bocca!

21:48 07.06.2016. Putin: la Commissione europea prenda una posizione chiara riguardo i progetti dei gasdotti
La Russia non ha rinunciato del tutto ne al progetto “Turkish Stream”, ne al “South Stream”, ha solo bisogno di una chiara posizione della Commissione europea. Lo ha dichiarato il presidente Vladimir Putin in una conferenza stampa dopo i colloqui con il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu. http://it.sputniknews.com/archive/#ixzz4AzN3zybm